Articles

SI IMPERSONALE in italiano (+SI PASSIVANTE)

Nella lezione che segue affronteremo un argomento molto confuso per gli studenti stranieri (e anche per alcuni italiani), ovvero SI impersonale, in quanto ha regole di formazione piuttosto complesse e particolari.

Come e Quando utilizzare il “SI impersonale” in italiano

Il SI impersonale utilizzato per comunicare, in maniera distaccata, su eventi o situazioni che comportano un tempo indefinito e aspecifici soggetto (tutte le persone) e ‘ usato sia nella lingua parlata e scritta (ma serve di più in questo ultimo caso).

A differenza del SI riflessivo, che si riferisce a una persona o a un gruppo di persone specifiche, il SI impersonale sostituisce “la gente”, “le persone”, “tutti” ed è sempre usato in terza persona, singolare e plurale, con il verbo ausiliare essere (essere).

Ora vediamo tutti i casi in cui possiamo usare il SI impersonale e come:

1) con tempi semplici (presente, passato, futuro…) dei verbi transitivi

Se il verbo è transitivo e prende un oggetto diretto, deve essere coniugato:

– nella terza persona singolare, se l’oggetto è singolare

– in terza persona plurale, se l’oggetto è plurale

Esempio: “Alla festa si berrà birra e si mangeranno panini” (A parte noi a bere birra e mangiare panini)

vediamo un altro esempio con lo stesso principio:

“In vacanza si prende il sole e si leggono molti libri” (giorni festivi è possibile prendere il sole e leggere molti libri).

Con il primo verbo, avremo un caso di SI passivante, il caso in cui l’oggetto diretto del verbo non è altro che il soggetto di una clausola passiva

Esempio: “Qui si studia l’italiano” = Qui l’italiano è studiato (da qualcuno, da persone che in generale non sono specificate).

2) con semplice dei verbi intransitivi

Se il verbo è intransitivo (non prende un oggetto diretto), o è transitivo ma non prende alcun oggetto, allora il verbo è sempre in terza persona singolare.

Esempi: “D’estate si va al mare”

“In questo ristorante si mangia molto bene!”(In questo ristorante si mangia molto bene)

In quest’ultimo caso, il verbo usato è sempre “mangiare” (mangiare), che è transitivo, ma poiché non prende alcun oggetto in questa frase, è coniugato in terza persona singolare.

3) con tempi semplici di verbi riflessivi

Se i verbi includono già un “si” (pronomi riflessivi) in terza persona singolare, non dovrai usare la ripetizione (si si), ma la combinazione ci si! In questo caso, il verbo è sempre singolare, anche quando seguito da un oggetto plurale.

Esempi: “In vacanza, ci si alza sempre tardi” (In vacanza, è sempre in ritardo)

“Prima di mangiare, ci si lava le mani” (Prima di mangiare, ci laviamo le mani)

4) con tempi composti (passato prossimo, pluperfect prossimo, futuro, perfetto…)

– Se il SI impersonale precede un verbo, che è il verbo “essere” (essere) come ausiliari (come un movimento o di stato verbi, riflessiva o un verbo passivo), quindi il participio passato finisce per-i (o -e se stiamo parlando di donne)

Esempi: “Si può mangiare solo se prima ci si è lavati le mani” (Verbo riflessivo) (You can eat only if you have washed your hands first)

“Se si è state lasciate, bisogna andare dal parrucchiere e farsi belle!”(Verbo passivo) (Se siete stati oggetto di dumping, è necessario andare dal parrucchiere per un aspetto gradevole)

“Quest estate si è andati in Portogallo” (verbo Intransitivo) (Questa estate siamo stati in Portogallo)

– Se il SI impersonale precede un verbo intransitivo che ha il verbo “avere” (avere) come ausiliari (come ridere o a piedi) oppure un verbo transitivo senza oggetto, quindi il participio passato si finisce sempre con l’opzione-o

Esempi: “Era un film triste e non si è riso per niente!”(Era un film triste e non ridevamo affatto)

” Alla festa del direttore si è mangiato veramente bene!”(Alla festa del manager abbiamo mangiato molto bene!)

Esempi: “Non so lì ma qui non si è vista nemmeno una persona” (non so se c’è lo stesso, ma nessuno è venuto qui)

“Il colpevole non è stato catturato perché non si sono analizzate bene tutte le prove” (Il colpevole non è stato preso perché le prove non erano analizzati correttamente)

“Purtroppo per questa patologia non si sono ancora fatti dei progressi” (Purtroppo, nessun progresso è ancora stata fatta questa condizione)

– Se il SI impersonale precede un link verbo (un verbo che non ha senso di per sé, ma che crea un collegamento tra il soggetto e un sostantivo (o aggettivo), come “essere” (essere),” sembrare “(sembrare),” diventare “(diventare),” nominare ” (nominare/nome)…), quindi il participio passato termina con-i (o-e se stiamo parlando di donne)

Esempi: “Una volta che si è diventati ricchi, la vita diventa più facile”

“Se si è state amiche, si è andate almeno una volta a pranzo fuori insieme”

5) SI IMPERSONALE con un altro pronome riferito allo stesso verbo

L’altro pronome va prima del SI, nell’ordine: PRONOME + SI + VERBO.

Esempi ” – Quando si fa la cena? –La si fa quando tutti sono tornati a casa”

” Si è andati in vacanza a Parigi l’anno scorso e ci si è andati per celebrare un anniversario di matrimonio”

” Non si dovrebbero avere dubbi sulle torte: le si è fatte bene!”(Non ci dovrebbero essere dubbi sulle torte: sono state fatte bene)

” Non mi si deve prendere in giro! Né ora né mai! O ci saranno conseguenze!”(Non devi mai prendermi in giro! Ne ‘ora, ne’ mai! O ci saranno conseguenze!)

Va bene, la nostra lezione è giunta al termine, ma se avete ancora dubbi o domande fatecelo sapere nella sezione commenti! Ora se vuoi rilassarti un po’, puoi dare un’occhiata al nostro video sui 10 programmi TV italiani che devi guardare, soprattutto in questi giorni in cui passiamo molto più tempo a casa!

Se invece volete imparare il VERO italiano, quello che gli italiani usano tutti i giorni, non dimenticate di leggere il nostro libro Italiano Colloquiale!

Podcast: Gioca in una nuova finestra / Scarica (Durata: 11: 32-10.6 MB)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.